Vai ai contenuti

Menu principale:


Progetto e Criteri seguiti

Iniziative > Riqualificazione ambienti scolastici > Tutti insieme per una Tiepolo più bella




“TUTTI INSIEME PER UNA TIEPOLO PIU’ BELLA”

Progetto dell’Associazione EducaCi per la riqualificazione della sms “GB. Tiepolo”
nell’ambito dell
’EDUCAZIONE CIVILE
(Educazione ambientale ed Educazione alla identità storico–artistica)

ideato da VALERIA PELLECCHIA



Messaggio agli alunni della Tiepolo


“ Convinti che la prima forma di rispetto verso voi, ragazzi e ragazze che frequentate la Scuola, sia quello di farvi vivere in un ambiente integro, piacevole ed accogliente, che vi trasmetta un senso di benessere;
convinti che, solo grazie a questa forma di rispetto, i vostri occhi e la vostra mente non si abitueranno alle tante forme di degrado, incuria ed abbandono che così spesso contraddistinguono i “luoghi di tutti”, e che vi impegnerete affinché essi non diventino, come purtroppo accade, “luoghi di nessuno”;
convinti che anche l’aspetto visivo, muto delle cose vi trasmetta, magari inconsapevolmente, messaggi che vi orientano o al bello, ai buoni sentimenti e alla partecipazione, oppure al brutto, all’indifferenza e alla esclusione;
convinti, per concludere, che “ il bello imbuona e il brutto fa feroce”, come afferma il nostro poeta Roberto Piumini, ci siamo fatti promotori di un progetto per il miglioramento e l’abbellimento della Tiepolo, che è stato accolto dagli organi collegiali della scuola.
Sarà una esperienza molto significativa se per la sua realizzazione si impegneranno insieme, come volontari, tutti coloro che fanno parte della comunità della Tiepolo : alunni, insegnanti, genitori, ausiliari e amministrativi (oltre a noi, naturalmente, della Associazione EducaCi)”.




Il Progetto di volontariato scolastico


Nell’ambito della Educazione ambientale e dell’Educazione all’identità storico-artistica, è stato elaborato il presente Progetto:TUTTI INSIEME PER UNA TIEPOLO PIÙ BELLA, che ha lo scopo di rendere più vivibile e accogliente la scuola Tiepolo attraverso:

la
riqualificazione degli spazi della scuola (con attività che prevedono il coinvolgimento e l’impegno di docenti, alunni, loro genitori e famigliari, eventuali cittadini autorizzati, nel ripristino e nell’ acquisto di arredi e suppellettili, nella pulizia e imbiancatura degli spazi, nella nuova disposizione di mobili, arredi, bacheche e attrezzature e nella valorizzazione di mobili d’epoca presenti nell’edificio)
la realizzazione all’interno della scuola di un
percorso tiepolesco mediante l’esposizione permanente di riproduzioni su tela in scala di capolavori dell’artista, cui è intitolata la scuola.

Finalità del Progetto

  • contribuire a rendere la scuola più bella e vivibile, capace di accogliere chi arriva e di coltivare e soddisfare il senso estetico;
  • favorire il senso di appartenenza e di partecipazione, facendo sentire la scuola come un luogo da fare proprio e da difendere, qualificato dall’intervento creativo degli studenti anziché dai loro graffiti di protesta;
  • creare un ambiente e un clima di benessere, affinché gli alunni, insieme agli insegnanti, stiano bene a scuola e provino piacere ad apprendere;
  • promuovere attività di volontariato ambientale e di impegno civico che coinvolgano, oltre a tutti coloro che ogni giorno vivono nella scuola (alunni, insegnanti, ausiliari, amministrativi), anche genitori, cittadini volontari e delle associazioni;
  • favorire la costruzione di rapporti di collaborazione e condivisione tra scuola e territorio


Obiettivi educativi (Educazione ambientale)

  • sviluppare negli alunni comportamenti corretti e responsabili, improntati al rispetto individuale e collettivo dell’ambiente (“rispetta e fa’ rispettare”)
  • renderli consapevoli che la scuola è un bene che appartiene a ognuno di loro e che devono averne cura
  • motivarli a contrastare il degrado e l’incuria che caratterizzano i luoghi pubblici, facendoli sentire come anche propri
  • promuovere cambiamenti lenti ma progressivi, che si ripercuotano positivamente anche sulle famiglie e sulla società
  • educare all’etica ambientale


Obiettivi educativi (Educazione all’identità storico-artistica)

  • favorire il senso di appartenenza alla propria classe e alla propria scuola
  • dare agli alunni la consapevolezza della identità della scuola media Tiepolo attraverso la conoscenza delle sue origini e della sua storia, delle sue caratteristiche architettoniche, della sua intitolazione, della sua tradizione educativa, delle sue iniziative storiche e della sua struttura organizzativa
  • favorire una loro iniziale acquisizione dell’identità storico-artistica del nostro Paese attraverso la conoscenza di alcuni dei capolavori di uno dei grandi protagonisti della nostra storia dell’arte, G.B. Tiepolo, cui è intitolata la scuola
  • metterli in grado di riconoscere i caratteri distintivi delle sue opere e dell’epoca in cui esse sono state realizzate
  • promuovere negli alunni il senso del bello
  • coltivare in loro il senso estetico finalizzandolo anche e soprattutto al rafforzamento del senso etico


Obiettivi sociali

  • rompere l’isolamento nel quale spesso si trova a vivere la scuola,favorendo la costruzione di rapporti di collaborazione e condivisione tra scuola e genitori
  • coinvolgere i genitori e renderli partecipi della vita della scuola, proponendo loro attività di volontariato e di impegno civile finalizzate al bene di tutti
  • offrire un’occasione di personalizzazione e di organizzazione partecipata


Attività

  • nuova disposizione e riordino di mobili, arredi e attrezzature
  • lavori di ripristino di arredi;
  • pulizia, tinteggiatura e verniciatura degli ambienti
  • montaggio di quadri, bacheche e cornici
  • realizzazione da parte dei ragazzi di copie di opere del Tiepolo, di oggetti decorativi, etc.
  • realizzazione di schizzi, disegni atti ad illustrare il progetto
  • documentazione dell’iniziativa nel suo divenire (dalla situazione iniziale ai risultati finali) attraverso fotografie, videoriprese, testimonianze scritte



CHI COSA COME QUANDO


CHI

Alunni, genitori e parenti, insegnanti, personale ausiliario ed amministrativo, cittadini autorizzati

CHE COSA
Azioni di volontariato scolastico
COME
Insieme, suddividendo i compiti
QUANDO
Nei giorni di sabato e di domenica primo quadrimestre 2007


FASI del PROGETTO


1° FASE
Raccolta adesioni
alunni, genitori e parenti, cittadini autorizzati

insegnanti, personale ausiliario ed amministrativo
classi coinvolte

2° FASE
Richiesta finanziamenti
1) per l’acquisto di
materiali per la pulitura , tinteggiatura e verniciatura di aule, porte e arredi (tempera, vernice etc..).
2) per l’acquisto di
materiali per il ripristino e la costruzione di arredi (legno,vernici, cere etc.) quali panche, fioriere, tavoli, fasce murali di legno nelle classi per esposizione dei lavori degli alunni etc.
3) per
l’acquisto di arredi (25 sedie per Atrio, Corridoio e Sala professori; 2 panche, 5 tavolini per l’atrio, 1 porta- ombrelli, contenitori documenti, bacheche, soprammobili, etc.)
4) per l’ acquisto di
2 volumi d’arte su G.B. Tiepolo , 12 riproduzioni su tela di capolavori del Tiepolo per realizzare un percorso tiepolesco nella scuola che prende dall’artista il suo nome, 4 riproduzioni di acqueforti del Tiepolo, 4 riproduzioni di stampe miniate su Milano.


3° FASE

Definizione del numero e delle date dei sabati e delle domeniche

per le attività di volontariato scolastico (incluso sabato 17 marzo 2007, che coinciderà con la campagna Nontiscordardime di Legambiente)

4° FASE
Suddivisione dei compiti e delle attività di volontariato

per acquisto materiali, attività manuali di artigianato ed artistiche, servizi fotografici e audiovisivi di documentazione

5° FASE
Festa conclusiva di inaugurazione della” Tiepolo rinnovata”

con la partecipazione di alunni, genitori, personale scolastico, cittadini volontari e quella auspicata di rappresentanti delle Istituzioni e di Enti finanziatori, con assegnazione di attestati di merito e di partecipazione, rinfresco e momenti di spettacolo teatrale.

Di seguito riportiamo l’indicazione degli interventi proposti per la realizzazione del Progetto




Risistemazione e pulizia Atrio, Corridoio, Sala professori, Presidenza( piano terra )
risistemazione e pulizia
30 Aule( piano terra, II e III piano)



ATRIO

Pulitura e verniciatura* di nero cancello esterno

Pulitura e inceratura* pareti di marmo chiaro e scuro
Rimozione piante
Lato destro
Rimozione 2 banchi, 4 sedie di plastica e piante
Verniciatura* di marrone del portaombrelli

Inserimento di 3 panche (2 disposte ad angolo) da rivestire con stoffa rosso scuro (colore simile alla bacheca di fronte), di 3 tavolini* quadrati con 1 vaso + foglie rosso scuro e 2 piatti decorati come soprammobili.
Lato sinistro
Rimozione 2 banchi e 4 sedie di plastica
Inserimento di 2 bacheche rosse (dalla Presidenza) aggiunte a sinistra della bacheca lunga da rivestire di rosso scuro
Inserimento di 2 fioriere con piante

Parete di fondo a fianco della scala
Inserimento di 1 riproduzione* su tela di 1 quadro del Tiepolo cm 100 x 140
Rimozione cattedra e inserimento di 2 panche, disposte ad angolo, rivestite di rosso scuro + 2 tavolini e 1 pianta
Spazio dopo guardiola
Verniciatura* (stesso colore parete), tinteggiatura* parete interna e riordino della guardiola
Rimozione cattedra

Inserimento di 1 armadietto con ante a vetro (dalla Sala professori) per trofei e coppe (parete destra);
2 sedie (parete destra sotto la finestra);
2 bacheche di legno chiaro (parete sinistra)


CORRIDOIO

Parete sinistra:
Verniciatura* 4 porte (colore attuale)
6 bacheche di legno chiaro
Rimozione di tutte le piante sparse (da raccogliere in una unica fioriera sul lato destro)
Parete destra
Trasferimento tavolo grande nell’atrio del seminterrato
Inserimento di 1 tavolo piccolo (dalla Sala professori) più 4 sedie;
Riproduzione* su tela di 1 quadro del Tiepolo cm 140 x 100 sopra il tavolo;
Riproduzioni* su tela di 4 quadri del Tiepolo cm 70 x 100 tra le finestre; 2 panche rivestite di rosso scuro (sotto le finestre prive di radiatori)
Inserimento di una fioriera grande (in cui sistemare le piante sparse) da collocare accanto all’ascensore davanti alla finestra



SALA PROFESSORI


Imbiancatura* pareti
Verniciatura* 2 porte (colore attuale)
Inserimento e valorizzazione di una grande libreria d’epoca ( dal vano fotocopie)
Inserimento di 16 sedie* in sostituzione di altrettante seggioline da banco scolastico
Trasferimento di 1 armadio e di 1 armadietto, entrambi di metallo, nel vano fotocopie
Trasferimento di 1 mobile adibito alla corrispondenza nel vano attiguo
Trasferimento di 1 specchio (attualmente appeso impropriamente ad una delle porte) in uno dei servizi igienici
Trasferimento di 1 armadietto con ante a vetri ( da valorizzare come teca per coppe e premi) nell’atrio dietro la guardiola
Trasferimento di 1 tavolo piccolo nel corridoio
Scambio con la Segreteria di 2 attaccapanni moderni di metallo (più adatti al’ambiente di segreteria) con 2 attaccapanni d’epoca (più adatti alla Sala professori)
Inserimento di 1 piatto* (sul tavolo) e di 2 vasi (sulla cassettiera per registri) di vetro rosso scuro come soprammobili
Rimozione di tutti i fogli attaccati ai muri e alle porte e riordino di libri e materiali

Parete destra
1 portaombrelli
Inserimento di 2 attaccapanni d’epoca in legno chiaro (dalla segreteria)
Inserimento de 2 riproduzioni * di acqueforti del Tiepolo cm. 70 x 50
Inserimento di 4 contenitori* per documenti di plexiglas rosso scuro sopra cassettiera
Inserimento di 2 vasi* di vetro rosso scuro come soprammobili sopra la cassettiera
Parete frontale
Inserimento di 2 sedie* (davanti alla finestra)
Inserimento di 1 riproduzione* su tela di 1 quadro del Tiepolo cm.140x100 sopra la cassettiera dei registri larga m 1,50 (a sinistra della finestra)
Parete sinistra
Inserimento di 1 grande libreria d’epoca con ante di vetro (dal vano fotocopie)
Inserimento di 2 riproduzioni
* su tela di 2 ovali di cm.50x70 ai lati della libreria
Inserimento di 2 sedie ai lati della libreria
Parete ingresso
Cassettiera registri larga m 1,50 a sinistra della porta
2 bacheche* per documenti
1 contenitore* per la carta

PRESIDENZA


Imbiancatura* pareti
Verniciatura* 2 porte (colore attuale)
Trasferimento 2 cassettiere per registri verbali (1 di legno chiaro e 1 di legno scuro) nel vano attiguo Sala professori
Parete destra
Armadio con due ante a vetri
Scrivania con computer più sedia girevole (dopo la porta della segreteria)
Tavolino con stampante e telefono a destra della scrivania
Inserimento di 4 stampe*miniate su Milano sopra la scrivania
Parete frontale
Inserimento di 1 riproduzione* su tela di un quadro del Tiepolo cm. 100 x 140 sopra libreria bassa con enciclopedia Treccani su cui foto* del Presidente della Repubblica + orologio d’epoca (a sinistra della finestra)
Inserimento di 2 riproduzioni* su tela di 2 ritratti del Tiepolo cm.50 x 60 (a destra della finestra)
Parete sinistra
Libreria d’epoca (al centro)
2 poltroncine e inserimento di 2 riproduzioni di acqueforti del Tiepolo* ai lati della libreria
Parete ingresso
Cassettiera legno scuro piccola e inserimento di 1 portaombrelli (a sinistra della porta) +1 bacheca per documenti
1attaccapanni d’epoca in legno scuro (a destra della porta) + 1 bacheca per documenti

AULE


Imbiancatura* e verniciatura* pareti
Verniciatura* porte
Inserimento di fasce di legno grezzo* (da verniciare
* di bianco) per esposizione lavori alunni
Sostituzione lavagne deteriorate (richiesta al Comune)

Risistemazione banchi e sedie in modo che siano per ogni classe, possibilmente, della stessa forma e colore

NOTA: I materiali e gli elementi d’arredo contrassegnati dall’ asterisco sono da acquistare


ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO

- riordino e nuova disposizione di mobili, arredi, bacheche e attrezzature
- imbiancatura e verniciatura pareti aule
- verniciatura porte e fasce murarie
- tinteggiatura, verniciatura (dello stesso colore della parete) e riordino della guardiola
- lucidatura cassettiere, tavoli e bacheche
- pulizia straordinaria degli ambienti e inceratura marmi
- costruzione di 3 fioriere
- confezione tappezzeria panche
- montaggio di quadri, bacheche e cornici


Milano, 11 dicembre 2006

Valeria Pellecchia







CRITERI DEL PROGETTO


Nella elaborazione del Progetto “Tutti insieme per una Tiepolo più bella” le finalità e i criteri da me seguiti nella risistemazione dei mobili e degli arredi sono stati i seguenti:

dare
prestigio ed autorevolezza a un luogo pubblico istituzionale, creando un ambiente curato nell’estetica, grazie anche all’introduzione di 12 riproduzioni su tela di opere di G.B. Tiepolo, pittore cui la scuola è intitolata;

trasformare luoghi caratterizzati dal
disordine e dall’anonimato in luoghi piacevoli per la accoglienza e la socializzazione (es. creazione di angoli per l’attesa e il ricevimento con panche, tavolini, tappezzeria, elementi decorativi );

valorizzare la
struttura architettonica degli ambienti, come il bell’atrio con le colonne e l’ampia vetrata che incornicia gli alberi del viale, eliminando gli elementi di disturbo (piante mal collocate e in pessimo stato, presenza di banchi, cartoni e fogli appiccicati ai muri, ai vetri ecc.);

rispettare
i colori dell’edificio (giallo e rosso mattone) presenti sia all’esterno che all’interno:
- sostituendo il verde della bacheca dell’atrio con il rosso;
- riprendendo il giallo delle pareti e il rosso delle porte negli elementi di arredo (es. portaombrelli e vasi verniciati di giallo con foglie decorative rosse, piatti decorati di rosso e di giallo, passepartout delle acqueforti del Tiepolo e delle stampe “miniate” di Milano del medesimo colore rosso);

valorizzare i
mobili di antiquariato presenti nell’edificio (una libreria e un armadietto con ante di vetro su tre lati) attraverso: una maggiore visibilità (spostamento dal vano per copiatrici all’atrio e alla sala professori), il ripristino della loro funzione d’uso (da contenitori di carta e di prodotti per la pulizia e l’igiene a mobili per libri l’uno e a teca per premi e coppe l’altro), il recupero dell’aspetto originario con inceratura e lucidatura;

creare ambienti improntati ad
unità stilistica, eliminando accostamenti e contiguità tra elementi diversi per altezza, tipologia e materiali (es.il precedente accostamento dei mobili della sala professori);,

eliminare l’
uso improprio di elementi di arredo, es. cattedre e banchi usati ovunque (perfino nei bagni) come piani di appoggio, porte coperte da fogli e avvisi attaccati con scotch e puntine, stuoini di gomma da esterno nel corridoio davanti alla presidenza e alla segreteria, bastoni di scopa a sostegno delle piante, ecc.;

mimetizzare il più possibile la
guardiola. verniciandola del colore giallo delle pareti (da grigia che è) e alleggerendola di quanto in essa affastellato.


Valeria Pellecchia












Via Poggibonsi, 14 - 20146 Milano - Tel 0240073765 - Cell. 3356447149 | cutolo.vincenzo@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu